Scacchi ancora protagonisti alla notte bianca dello sport

Come da tradizione, anche quest’anno gli scacchi sono stati tra gli ultimi a chiudere, alle 2 passate, con gli spazzini che avevano già cominciato a ripulire Corso Garibaldi.

È andata così in archivio anche la Notte Bianca dello Sport 2016, manifestazione che ha visto la presenza nel centro storico eugubino di migliaia di persone, le quali si sono cimentate in numerose attività sportive.

Protagonisti, dicevamo, anche noi del Gruppo Scacco Matto Eugubino, con una scacchiera gigante e ben 9 scacchiere da tavolo che sono state sempre piene di giocatori di tutte le età, soprattutto bambini. C’era la fila per giocare…

Sfide lampo avvincenti anche tra i soci più agguerriti, per lo stupore dei passanti che, assistendo incuriositi, hanno finalmente capito che gli scacchi non sono necessariamente un gioco lento e noioso. Anzi…

La domanda sorge spontanea: ma tutti questi appassionati di scacchi dove si nascondono gli altri 364 giorni dell’anno?!

 

 

mercato medioevale gubbio

Scacchi e divertimento al Mercato Medioevale di Gubbio

Grande partecipazione e divertimento al Mercato Medioevale, che si è svolto a Gubbio nella splendida Piazza San Giovanni.

Tra i vari banchi d’epoca, con prodotti di artigianato ed enogastronomia, tra madonne e messeri tassativamente in costume, è stata molto apprezzata anche la scacchiera gigante del Gruppo Scacco Matto Eugubino, sempre costantemente in attività.

Numerosissimi gli scacchisti di tutte le età e provenienze che si sono sfidati di fronte ad una piazza sempre affollata. Da sottolineare un’accesissima partita tra due suore salesiane.

La scacchiera gigante, che in Italia è una rarità, è un elemento di arredo urbano presente in moltissime piazze delle più belle città europee, apprezzato da tutti.

Chissà se anche a Gubbio un giorno sarà mai possibile posizionare in qualche piazzetta una scacchiera gigante in pianta stabile. Sarebbe un bell’esempio di cultura e civiltà per la nostra città.

Spettacolo e divertimento alla 12 Ore di Porto Sant’Elpidio

Che gli scacchisti siano tutti un po’ matti si sa, e non perdono mai modo di dimostrarlo.

La 12 ORE di porto Sant’Elpidio è ormai punto di riferimento fisso per vari scacchisti che, in una sorte di notte bianca, si affrontano in decine di partite lampo dalle 9 della sera alle 9 della mattina.

Il torneo, ottimamente organizzato dal Circolo l’Avamposto dell’amico Roberto Miandro, si è svolo sul lungomare, presso lo chalet “Splash”, all’insegna del sano agonismo e del divertimento.

Una prima sosta con penne all’arrabbiata e pizza verso le 1,30 e poi ancora scacchi fino alla colazione delle 5,30 con pasta e cappuccino di fronte ad una splendida alba sul mare. Ogni tanto qualcuno non ha perso l’occasione di dare un’occhiata alle olimpiadi di Rio grazie alla TV dello chalet.

Tra i ben 30 giocatori provenienti da varie città di Umbria, Marche e Romagna, anche i due Eugubini Cardinali e Zaccagni che si sono come sempre ben comportati, nonostante abbiano poca dimestichezza con le partite lampo (5 minuti in tutto).

Per la cronaca, si è aggiudicato la diciottesima edizione della “12 Ore” il Maestro fermano Daniele Paci, con ben 40,0 punti, seguito dal CM Giuseppe Bastarelli (33,5 punti) e dal CM Enrico Cecere (31,0 punti).

All’Avamposto di P.S. Elpidio il X Torneo a Squadre dell’Appennino

È andata al circolo l’Avamposto di Porto Sant’Elpidio la decima edizione del Torneo a Squadre dell’Appennino. La squadra marchigiana, capitanata dal CM Roberto Miandro è riuscita a prevalere su Ostia Scacchi del MF Nicolò Napoli per la miglior classifica avulsa. Terza classificata la squadra romana Sealand Knights, del MF Aldo Rossi.

La manifestazione è stata caratterizzata da una partecipazione senza precedenti: ben 24 squadre e oltre 130 giocatori provenienti oltre che dall’Umbria, dalla Campania, dal Lazio, dalle Marche e dalla Romagna.

Presenti anche 5 squadre del Liceo Scientifico “F.Silvestri” di Portici (NA), organizzate dall’istruttore e CM Don Valerio Piro, campione italiano di scacchisti sacerdoti, che ha scelto Gubbio e il suo torneo di scacchi come meta per unire una gita spirituale ad un evento agonistico.

Numerosi i premi assegnati, oltre ai tre pannelli in ceramica realizzati da Tonino Rosati e offerti dall’Agenzia Generali di Gubbio. Ogni partecipante ha ricevuto il libro dvd sul Campanone, simbolo e voce della città di Gubbio. Oggetti dell’artigianato locale realizzati dall’azienda la Balestra sono andati anche ai più piccoli e coraggiosissimi under 12, agli under 16 e alla prima squadra femminile. Premiati anche i circoli più numerosi, per la precisione Portici-Torre del Greco e Ostia Scacchi. Il pannello in ceramica, immagine della locandina 2016 e forse il premio più prezioso del torneo, se lo è aggiudicato il forlivese Fabrizio Bartoletti, abile a vincere 7 partite su 7 in seconda scacchiera con una performance di 2465, agevolato anche da una più agevole serie di accoppiamenti.

Notevole soddisfazione da parte del Gruppo Scacco Matto Eugubino per il successo riscontrato da questo evento scacchistico che ormai è divenuto popolare per la sua tipologia a squadre, all’insegna del divertimento e del sano agonismo.

Un evento che cerca di essere di qualità grazie anche all’affascinante sala da gioco e alla splendida cornice architettonica che la città di Gubbio può vantare.

Nella sezione gallery una vasta serie di foto per cui si ringraziano Simone Zaccagni e Natsuko Moritake, in attesa delle foto artistiche di Marco Signoretti.

A questo link invece è possibile vedere la classifica del torneo di ieri.

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell'informativa stessa. Maggiori informazioni

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell'informativa stessa. INFORMAZIONI SUI COOKIE Un cookie è un file di piccole dimensioni, generalmente composto da lettere e da numeri, che viene scaricato su un dispositivo quando l'utente accede a determinati siti Web. I cookie permettono a un sito Web di riconoscere il dispositivo dell'utente, tracciarne la navigazione attraverso le diverse pagine di un sito Web e identificare gli utenti che visitano di nuovo un sito. I cookie non contengono informazioni che identificano personalmente l'utente, ma le informazioni personali che archiviamo in relazione all'utente possono essere da noi collegate alle informazioni conservate nei cookie e ottenute da essi. Per ulteriori informazioni consultare il sito: http://www.allaboutcookies.org/

Chiudi