Pieno di scacchisti per la Notte Bianca dello Sport 2019

Come da tradizione siamo stati gli ultimi a chiudere, alle 2.30 circa, dovendo togliere le scacchiere con le partite in corso a impensati scacchisti di strada a me sconosciuti.

Nell’arco dell’intera serata, le 9 scacchiere e quella gigante (quindi 20 giocatori) sono state costantemente impegnate e contese da oltre 200 scacchisti, giovani e meno giovani, Eugubini e non, che si sono dati una sana battaglia divertendosi.
Ma la domanda sorge spontanea: MA DOVE CAVOLO SIETE DURANTE IL RESTO DELL’ANNO?
Bando alle ciance, visto che il circolo scacchi è aperto tutto l’anno, chi volesse dare seguito all’esperienza di ieri ci contatti tramite i riferimenti del nostro sito web gubbioscacchi.it

Oltre al video che alleghiamo qui sotto, c’è un’amplia galleria fotografica nella sezione Gallery del sito.

Torneo dell’Appennino 2019, vince l’Avamposto Fermano

Successo e partecipazione per il tredicesimo Torneo di Scacchi a Squadre dell’Appennino, organizzato dal Gruppo “Scacco Matto Eugubino”. Il torneo, svoltosi domenica scorsa presso la sede degli Arconi, è stato caratterizzato da un elevato livello di gioco con circa 70 giocatori di varie nazionalità e 13 squadre da Umbria, Marche e Lazio.

Ha riconquistato il torneo l’Avamposto Fermano, capitanata dal CM Roberto Miandro. Secondo posto per la squadra di Roma del Maestro Fide Aldo Rossi e terza un’altra squadra romana, new entry a Gubbio, capitanata dal Maestro Fide Pierlugi Passerotti, volto noto dello scacchismo italiano sia dal punto di vista agonistico che per l’impegno editoriale e organizzativo. Miglior performance individuale per il CM romano Luca Magini, che con 2523 bissa così l’affermazione dello scorso anno. Arbitri della manifestazione Giovanni Lattanzi e Fausto Albi Bachini.

La squadra eugubina, pur non sfigurando, è arrivata solo sesta, forse distratta dalla singolare concomitanza del ballottaggio per il sindaco.

I primi tre classificati e il miglior giocatore del torneo si sono assicurati sculture in ceramica realizzate dagli artisti Tonino Rosati e Anna Maria Baldinelli, con tema Gubbio e gli scacchi, in collaborazione con l’Agenzia Generali di Gubbio di Belbello. Altri premi speciali, sempre rigorosamente artigianali, per gli under 16 e per la prima squadra femminile, sono stati realizzati da La Balestra di Morelli.

Al di là dei meri risultati agonistici, la vera soddisfazione per il sodalizio eugubino è stata la perfetta riuscita della manifestazione. Infatti, è stata una vera e propria festa degli scacchi che ha avuto a Gubbio il suo punto di ritrovo e che, di anno in anno, vede la manifestazione migliorarsi e crescere sempre più, sia per la qualità del gioco che dell’organizzazione.

Il tutto è stato impreziosito dalla magnifica sala degli Arconi, ancora vestita a festa per l’occasione, e dalla bellezza della città di Gubbio che tutti i vari scacchisti presenti hanno avuto modo di visitare.

Un’ampia raccolta fotografica è disponibile nella sezione Gallery di questo sito.

Clicca qui per i risultati e le classifiche di squadra e individuali

 

Magnus Carlsen si conferma campione del mondo per la terza volta

Dopo 12 patte su 12, il norvegese era il grande favorito negli spareggi rapid e cosi è stato.
Purtroppo, per l’italo americano Fabiano Caruana non c’è stato scampo. Carlsen ha praticamente distrutto Caruana per 3-0 nelle partite da 25 minuti, confermandosi giocatore fortissimo anche e soprattutto nelle partite veloci.
Si è trattato di uno dei match mondiali più equilibrati e duri della storia degli scacchi, di certo tra i meno spettacolari.
Con il senno di poi, forse, Caruana avrebbe dovuto rischiare qualcosa in più durante le partite classiche, ma probabilmente ha dato più del massimo.
Complimenti a Carlsen che si conferma dal 2013 lo scacchista più forte del mondo e, visti i suoi soli 27 anni, è destinato a esserlo per molti altri anni ancora.

La X-Team di Ostia si aggiudica il XII Torneo dell’Appennino

Grande successo e partecipazione per il dodicesimo Torneo di Scacchi a Squadre dell’Appennino, organizzato dal Gruppo “Scacco Matto Eugubino”. Il torneo, svoltosi domenica scorsa presso la sede degli Arconi, è stato caratterizzato da un elevato livello di gioco con 100 giocatori di varie nazionalità e 18 squadre da Umbria, Marche, Lazio ed Emilia Romagna.

Si è aggiudicata il torneo una giovanissima squadra di Ostia, composta dal maestro Nicolò Napoli e i suoi forti allievi. Secondo posto per Roma Centocelle, che avevano vinto nel 2017 e terza una rappresentativa umbra coordinata dal circolo scacchi di Terni. La squadra eugubina non è riuscita a bissare il podio del 2017, giungendo ottava, ma comunque ben figurando, seppur in formazione rimaneggiata. Buone le prestazioni di Mayka con 6,55 su 7, Rocchetti con 5 su 7 e Zaccagni con 4,5 su 7. Il premio per la miglior performance individuale è andato al forte CM Luca Magini, schierato con la squadra di Roma seconda classificata, il quale ha vinto 7 partite su 7.

I primi tre classificati e il miglior giocatore del torneo si sono assicurati sculture in ceramica realizzate dall’artista Tonino Rosati in collaborazione con l’Agenzia Generali di Gubbio di Belbello, con tema Gubbio e gli scacchi. Altri premi speciali, sempre rigorosamente artigianali, per gli under 16 e per la prima squadra femminile, sono stati realizzati da La Balestra di Morelli.

Al di là dei meri risultati agonistici, la vera soddisfazione per il sodalizio eugubino è stata la perfetta riuscita della manifestazione. Infatti, è stata una vera e propria festa degli scacchi che ha avuto a Gubbio il suo punto di ritrovo e che, di anno in anno, vede la manifestazione migliorarsi e crescere sempre più, sia per numerosità dei partecipanti che per la qualità del gioco e dell’organizzazione.

Ha presenziato alle premiazioni l’Assessore Gabriele Damiani, il quale ha evidenziato il ruolo fondamentale che gli scacchi hanno sia dal punto di vista sportivo che dell’educazione dei giovani, ringraziando tutti gli scacchisti presenti per la partecipazione e il Gruppo Scacco Matto Eugubino per l’impegno profuso per la perfetta riuscita dell’evento.

Il tutto è stato impreziosito dalla magnifica sala degli Arconi, ancora vestita a festa per l’occasione, e dalla bellezza della città di Gubbio che tutti i vari scacchisti presenti hanno avuto modo di visitare.

 

Zaccagni secondo al 1° Memorial “Leone da Cagli”

Si è svolto a Cagli (PS) il 1° Memorial “LEONE DA CAGLI”, in ricordo appunto di Leone Pantaleoni, un grandissimo creatore di rebus e sciarade, colonna portante della Settimana Enigmistica, oltre che forte giocatore di scacchi, morto improvvisamente qualche mese fa.

Ottima la performance di Francesco Zaccagni, anch’egli appassionato di enigmistica, giunto secondo assoluto con 4 vittorie su 5, dietro al forte CM Mauro Rovedi, ma soprattutto con un buon livello di gioco e di concentrazione fino all’ultimo secondo in ogni partita. Bogdan solo quarto, avendo pure commesso il grave errore strategico di fare patta d’accordo con Rovedi nell’ultimo turno, quando con una vittoria lui o Zaccagni avrebbero potuto vincere il torneo.
In ogni caso, ciò che più conta è stata quella di aver onorato un grande personaggio delle nostre parti, che ha dato tanto sia all’enigmistica che per la divulgazione del gioco degli scacchi.

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell'informativa stessa. Maggiori informazioni

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell'informativa stessa. INFORMAZIONI SUI COOKIE Un cookie è un file di piccole dimensioni, generalmente composto da lettere e da numeri, che viene scaricato su un dispositivo quando l'utente accede a determinati siti Web. I cookie permettono a un sito Web di riconoscere il dispositivo dell'utente, tracciarne la navigazione attraverso le diverse pagine di un sito Web e identificare gli utenti che visitano di nuovo un sito. I cookie non contengono informazioni che identificano personalmente l'utente, ma le informazioni personali che archiviamo in relazione all'utente possono essere da noi collegate alle informazioni conservate nei cookie e ottenute da essi. Per ulteriori informazioni consultare il sito: http://www.allaboutcookies.org/

Chiudi